FRIEDRICH A. VON HAYEK – La via della schiavitù (1944)

LA VIA DELLA SCHIAVITU

La via della schiavitù è stato il libro che ha dato il via alla rinascita del liberalismo nel dopoguerra. Uscì in Gran Bretagna nel marzo del 1944, e venne ristampato più volte malgrado la carta fosse razionata. Il successo più clamoroso si ebbe però negli Stati Uniti, e l’autore, l’economista di origini austriache Friedrich A. von Hayek, fu il primo a stupirsene. L’idea che il socialismo democratico avrebbe potuto evolvere in totalitarismo colpì fortemente l’opinione pubblica inglese e americana. Margareth Thatcher e Ronald Reagan lo lessero entrambi in gioventù, rimanendone influenzati per tutta la vita. Durante la guerra fredda il libro circolò ampiamente come samizdat clandestino nei paesi comunisti dell’est Europa. Ancora oggi The Road to Serfdom rimane un best-seller. Negli Stati Uniti, durante i primi dieci giorni di giugno del 2010 il libro di Hayek, trainato da un talk-show televisivo diretto da Glenn Beck, balzò al primo posto delle vendite delle due maggiori librerie online, Amazon e Barnes and Nobles.

'La pianificazione economica conduce alla tirannia'

'La pianificazione economica conduce alla tirannia'
10

importanza

10/10

    Pros

    • Trama di Guglielmo Piombini

    Cons