GEOFF COLVIN – La trappola del talento (2008)

LA TRAPPOLA DLE TALENTO

La trappola del talento, per mesi in testa alla classifica del New York Times, si basa sui più recenti studi scientifici riguardanti le grandi performance nel lavoro e nello sport. Le conclusioni di questi studi, commentati dal giornalista e scrittore americano Geoff Colvin, contraddicono apertamente le opinioni più diffuse. Il talento naturale e le doti innate come l’intelligenza o la memoria, infatti, svolgono un ruolo assai più limitato di quanto si creda. L’esercizio continuato, faticoso e ripetuto ha invece una rilevanza decisiva. Essere bravi in qualsiasi cosa vogliamo fare (suonare uno strumento musicale, dipingere un quadro, partecipare a una corsa, dirigere un gruppo di persone, parlare in pubblico) è una delle esperienze più appaganti della vita, ma spesso è molto difficile. A volte l’incapacità di fare progressi può essere frustrante. La lettura di questo libro ci può aiutare a capire qual è il modo giusto di migliorare per poter esprimere tutte le nostre potenzialità.

'Per raggiungere alti livelli l'esercizio intenso conta più del talento'

'Per raggiungere alti livelli l'esercizio intenso conta più del talento'
8

IMPORTANZA

8.0 /10

Pros

  • Trama di Guglielmo Piombini

1 commento su “GEOFF COLVIN – La trappola del talento (2008)

I commenti sono chiusi.