FERNAND BRAUDEL – Civiltà materiale, economia e capitalismo. Le strutture del quotidiano (1967)

CIVILTA' MATERIALE

Le strutture del quotidiano è la prima delle tre parti che compongono “Civiltà materiale, economia e capitalismo”, un’opera monumentale nella quale il grande storico francese ha illustrato quattro secoli di storia mondiale secondo la metodologia tipica della scuola delle Annales. L’attenzione di Braudel è rivolta ai fenomeni di lunga durata, resistenti ai cambiamenti superficiali, e ai dettagli della vita quotidiana delle persone, in contrasto con la storiografia tradizionale concentrata sugli avvenimenti politici e militari. Braudel dà massimo risalto a quella che chiama “civiltà materiale”, cioè i modi lavorare, di scambiare, di mangiare, di abitare, di vestire, di riprodursi degli uomini e delle donne. La lettura di questa sua opera, ricchissima di dettagli e di riflessioni illuminanti, permette di fare un viaggio nel tempo e nello spazio, immergendosi quasi dal vivo nelle “strutture del quotidiano” degli europei, degli asiatici, degli africani, degli americani vissuti in epoca moderna, dal Rinascimento agli albori della Rivoluzione industriale.

'La storia è fatta soprattutto dalla vita quotidiana delle persone'

'La storia è fatta soprattutto dalla vita quotidiana delle persone'
10

IMPORTANZA

10/10

Pros

  • Trama di Guglielmo Piombini