FREDERIC BASTIAT – Sofismi economici (1845-1846)

SOFISMI ECONOMICI

Nella Francia di metà Ottocento numerosi economisti portano avanti la stessa battaglia a favore del libero scambio condotta in Inghilterra dalla Scuola di Manchester di Richard Cobden e John Bright, i quali avevano colto un importante successo politico con l’abolizione delle leggi protettive sul grano nel 1846. Tra gli economisti francesi che promuovono le virtù della libertà di commercio risplende la meteora di Frédéric Bastiat, il quale in un arco di tempo molto breve, dal 1844 fino alla morte nel 1850, riesce a scrivere una serie rilevantissima di articoli che colpiscono per il rigore della logica e la chiarezza dello stile. I Sofismi economici, pubblicati in due volumi nel 1845 e nel 1846, raccolgono diversi saggi in difesa della libertà economica, e racchiudono la più brillante critica al protezionismo che sia mai stata scritta

'Il liberoscambista vuole l'abbondanza, il protezionista la scarsità'

'Il liberoscambista vuole l'abbondanza, il protezionista la scarsità'
9

IMPORTANZA

9/10

Pros

  • Trama di Guglielmo Piombini