JOEL MOKYR – La leva della ricchezza (1990)

La tesi del libro del professor Joel Mokyr è che la creatività tecnologica costituisce la chiave principale del successo economico, ma questa a sua volta dipende da fattori istituzionali (come la dispersione del potere politico) e culturali (una mentalità favorevole al cambiamento). Attraverso un excursus storico che parte dal mondo antico per arrivare ai tempi nostri, l’autore insegue la leva della ricchezza e i suoi non casuali spostamenti tra le diverse civiltà e nazioni del pianeta, rispondendo ad affascinanti interrogativi: perché l’Europa medievale è stata più creativa dell’antichità classica? Perché la Cina dopo il 1400 si è fatta sopravanzare dall’Europa? Perché la Gran Bretagna superò il resto del mondo con la rivoluzione industriale e perse il suo primato nel XX secolo? La conclusione di Mokyr è che i periodi di innovazione tecnologica sono stati un’eccezione nella storia umana. Il progresso, pertanto, non dovrebbe mai essere dato per scontato.

'Il progresso tecnologico si verifica solo in un ambiente culturale ed economico favorevole'

'Il progresso tecnologico si verifica solo in un ambiente culturale ed economico favorevole'
9

Importanza

9.0 /10

Pros

  • Trama di Guglielmo Piombini