ERIC J. HOBSBAWM – Il secolo breve (1994)

Il secolo breve – pubblicato nel 1994 – è un’opera di Eric Hobsbawm, storico inglese, di origini ebraiche e formazione marxista. Dedicato al Novecento, in particolare al periodo che va dal 1914 al 1991, Il secolo breve segue una trilogia di opere dedicate a quello che Hobsbawm ha definito invece il secolo lungo, l’Ottocento. L’opera presenta una visione d’insieme dell’intero secolo, attraverso la prima e la seconda guerra mondiale, la Rivoluzione russa, l’ascesa e la caduta del comunismo sovietico, la Guerra Fredda, la Rivoluzione cinese, il Sessantotto e l’evoluzione del Terzo Mondo. L’approccio dichiarato dell’autore, nell’affrontare eventi molto vicini o contemporanei alla sua esistenza, è meno strettamente da storico. Il libro è più un racconto e una riflessione partecipe dei fatti avvenuti e dei loro possibili collegamenti. Proprio per questo, se pure nell’insieme può avere qualche incoerenza, Il secolo breve rappresenta un racconto partecipato e coinvolgente, un affresco affascinante per dimensioni, intensità e ricchezza.

'Nel secolo breve 1914-1991 l'Europa ha perso il predominio mondiale'

12.00
'Nel secolo breve 1914-1991 l'Europa ha perso il predominio mondiale'
10

importanza

10/10

Pros

  • Trama di Pietro Agriesti