EDMUND BURKE – Riflessioni sulla Rivoluzione in Francia (1790)

RIFLESSIONI SULLA RIVOLUZIONE IN FRANCIA

Riflessioni sulla Rivoluzione in Francia è l’opera più celebre di Edmund Burke e la critica più influente e famosa alla Rivoluzione francese. Nate da un carteggio con un gentiluomo parigino, vennero pubblicate a Londra il 1º novembre 1790, e tale fu la loro fama, che esse divennero subito un best-seller. Nel giro di due mesi ne furono vendute oltre 30.000 copie e fatte dieci ristampe: avvenimento eccezionale per l’epoca. Questo saggio profetico, che all’alba della Rivoluzione francese previde tutti gli sviluppi futuri, convertì praticamente l’intera Inghilterra, anche coloro che in un primo tempo avevano guardato con speranze o simpatia agli avvenimenti francesi, all’avversione per le idee rivoluzionarie. Con quest’opera Burke diede alla politica il grande classico del conservatorismo, il cui influsso è ancora oggi vivissimo.

'La società non può essere ricostruita sulla base di ragionamenti astratti'

'La società non può essere ricostruita sulla base di ragionamenti astratti'
100

importanza

10/10

    Pros

    • Trama di Guglielmo Piombini

    Cons