ARTHUR LAFFER – The End of Prosperity (2009)

THE END OF PROSPERITY

L’economista americano Arthur Laffer è noto per la curva che prende il suo nome, in base alla quale esiste un livello del prelievo fiscale oltre il quale l’attività economica non è più conveniente e il gettito fiscale si riduce. In questo libro scritto in collaborazione con Stephen Moore e Peter Tanous, la cui stesura è cominciata verso la fine del 2007, Laffer spiega che il lungo periodo di prosperità che l’America ha conosciuto dal 1980 al 2005 sta per volgere al termine a causa delle idee stataliste e interventiste divenute dominanti dopo la crisi del 2008, e attuate dall’amministrazione democratica di Obama. L’America rischia così di entrare in una fase di stagnazione come negli anni Trenta o Settanta. L’unico modo per evitarlo, secondo Laffer, è quello di recuperare l’ispirazione originaria della Reaganomics della quale egli stesso fu ispiratore, basata sulla riduzione delle tasse, la lotta all’inflazione e la promozione del libero scambio.

'Il lungo periodo di prosperità occidentale sta per finire a causa del ritorno dell'interventismo statale in economia'

'Il lungo periodo di prosperità occidentale sta per finire a causa del ritorno dell'interventismo statale in economia'
8

importanza

8/10

    Pros

    • Trama di Guglielmo Piombini

    Cons