LENIN – L’imperialismo fase suprema del capitalismo (1917)

imperialismo fase suprema del capitalismo

L’imperialismo fase suprema del capitalismo ha il pregio di esporre in modo chiaro la visione marxista del capitalismo e del suo posto nella storia. A una prima fase del capitalismo centrata su libero mercato e concorrenza, segue una seconda fase caratterizzata dall’affermarsi di monopoli e oligarchie finanziarie. Questa seconda fase, imperialista, poiché avvia un processo di accentramento, organizzazione, semplificazione e pianificazione, prepara il terreno al crollo del capitalismo e crea la possibilità di un sistema comunista, che collettivizzerà la proprietà ed eleverà le condizioni delle masse. Lenin escludeva categoricamente che il capitalismo potesse migliorare i livelli di vita, non credeva ad un capitalismo senza colonialismo e riteneva vi fosse una inesorabile tendenza verso monopoli e cartelli globali che avrebbe fatto scomparire la concorrenza. Lenin scriveva nel 1916, ciascuno può, leggendolo oggi, confrontare le analisi e le previsioni fatte allora, con quello che è successo negli anni successivi e con la situazione odierna.

'I monopoli finanziari e l'imperialismo caratterizzano la fase terminale del capitalismo'

'I monopoli finanziari e l'imperialismo caratterizzano la fase terminale del capitalismo'
10

importanza

10/10

    Pros

    • Trama di Pietro Agriesti

    Cons