THOMAS HOBBES – Leviatano (1651)

LEVIATANO HOBBES

Il Leviatano rappresenta la giustificazione più potente dello Stato moderno. La difesa dell’assolutismo monarchico ne è solo un sottoprodotto, essendo la preoccupazione principale di Hobbes lo sviluppo di una teoria della sovranità. Nell’opera vi sono inoltre diverse innovazioni, sia di metodo sia concettuali, rispetto ai trattati filosofico-politici precedenti: un meccanicismo riduzionistico, che applica al mondo psicologico e sociale le leggi del moto scoperte dalle scienze della natura; una visione disincantata della natura umana, guidata anche da passioni e impulsi egoistici e non più soggetta alle descrizioni olistiche e armoniche di impronta religiosa; la concettualizzazione della libertà “negativa”, come assenza di impedimenti; anticipazioni del metodo utilitaristico e del giuspositivismo, in particolare l’elemento imperativistico; un contributo importante al metodo individualistico nell’analisi sociale, con una chiara evidenziazione delle trappole teoriche cui conducono i concetti collettivi.

'Per vivere in pace e in sicurezza, gli uomini devono sottomettersi a un sovrano con poteri assoluti'

'Per vivere in pace e in sicurezza, gli uomini devono sottomettersi a un sovrano con poteri assoluti'
100

importanza

10/10

    Pros

    • Trama di Piero Vernaglione

    Cons