HENRY HAZLITT – L’economia in una lezione (1946)

L'ECONOMIA IN UNA LEZIONE

Negli Stati Uniti Henry Hazlitt è stato, per più di ottant’anni, uno dei giornalisti e saggisti economici più autorevoli. Nella sua lunga carriera scrisse migliaia di articoli e più di venti libri in uno stile esemplare per chiarezza e vigore, difendendo la libertà economica contro ogni intervento dello Stato nel sistema economico. Hazlitt si trovò spesso isolato nel panorama intellettuale americano, e fu proprio nell’anno in cui lasciò il New York Times per contrasti con la linea editoriale, il 1946, che pubblicò L’economia in una lezione, un insegnamento sul corretto ragionamento economico che vendette un milione di copie e venne tradotto in almeno dieci lingue. Il metodo espositivo di Hazlitt, fondato sulla ferrea logica deduttiva e sul minimo ricorso ai dati, alla matematica e alle statistiche, ha reso L’economia in una lezione un libro perennemente attuale.

'Bisogna sempre guardare agli effetti complessivi, indiretti e di lungo periodo delle politiche economiche'

'Bisogna sempre guardare agli effetti complessivi, indiretti e di lungo periodo delle politiche economiche'
9

importanza

9/10

Pros

  • Trama di Guglielmo Piombini