KARL MARX, FRIEDRICH ENGELS – Manifesto del partito comunista (1848)

MANIFESTO DEL PARTITO COMUNISTA

Il Manifesto del partito comunista uscì a Londra nel 1848, appena qualche giorno prima che a Parigi scoppiasse la rivoluzione. Era stato commissionato dalla Lega dei comunisti per esporre il loro programma politico, e può essere considerato una summa del pensiero marxista: vi si trova la concezione della storia come lotta di classe, l’interpretazione del ruolo della borghesia e del proletariato, la critica alle altre forme di socialismo, la visione di una società senza classi, senza oppressione e senza più stato. Si tratta di una delle opere più importanti, non tanto nella filosofia politica, quanto nella storia umana degli ultimi due secoli. Il comunismo è, irrimediabilmente, intrecciato alla nostra storia, alla nostra cultura, alla nostra società: conoscerne i fondamenti è necessario per poter capire la contemporaneità.

'Proletari di tutto il mondo, unitevi!'

'Proletari di tutto il mondo, unitevi!'
10

importanza

10/10

Pros

  • Trama di Pietro Agriesti